domenica 24 giugno 2018

IKAWA Pro per la tostatura del caffè

Il tostino IKAWA Pro sample roaster è stato un progetto di startup innovativa durato tre anni durante i quali il primo team di lavoro di Ikawa ha sviluppato il concetto di un tostino che possa replicare una curva di tostatura con estrema precisione, in qualsiasi condizione di lavoro e con qualsiasi caffè. Il progetto piuttosto ambizioso è divenuto realtà e oggi offre la possibilità ai professionisti di settore di avvalersi di uno strumento preciso, replicabile, tecnologicamente avanzato che sul mercato non c’era. Ikawa Pro è anche adatto a tutti gli appassionati di caffè che desiderano tostare il proprio caffè a casa, sul posto di lavoro, per ottenere un caffè tostato con una curva replicabile e avere, sempre, la massima freschezza del prodotto.

Ikawa è un’azienda inglese con sede a Londra che da circa quattro anni ha iniziato, dopo un attento processo d’industrializzazione del primo prototipo del tostino Ikawa Pro, la produzione e vendita. Ikawa Pro è una vera e propria tostatrice controllata da un firmware complesso attraverso una APP per smartphone e tablet funzionanti con i sistemi operativi iOS e Android, scaricabile gratuitamente. 

Il principio che sta alla base di Ikawa Pro è semplice: il calore viene trasferito ai chicchi di caffè all’interno della camera di tostatura esclusivamente da un flusso di aria calda quindi con un trasferimento per convezione: la sonda di temperatura rileva la temperatura dell’aria dopo lo scambio termico chicco/aria e su questa temperatura il firmware del tostino è in grado di gestire la potenza della resistenza elettrica e quindi modulare l’energia da trasferire ai chicchi di caffè. Questa modulazione di potenza e quindi variazione della temperatura dell’aria dopo lo scambio termico chicco/aria permette a Ikawa Pro di seguire fedelmente e con estrema precisione le curve di tostatura che l’utilizzatore disegna a mano libera sul grafico della APP Ikawa. La APP è in grado non solamente di visualizzare la curva di tostatura impostata sul tostino e la relativa curva di velocità dell’aria ma anche di monitorare in tempo reale il processo attraverso l’evoluzione di una curva che visualizza la temperatura rilevata dalla termocoppia all’interno della camera di tostatura.
Le caratteristiche peculiari di Ikawa Pro sono:

·       la temperatura viene rilevata da un sensore di temperatura di precisione nella camera di tostatura evidenziando la temperatura dei gas di scarico subito dopo il passaggio dell’aria attraverso i chicchi di caffè.
·       I chicchi vengono inseriti nella camera di tostatura manualmente: la quantità che è possibile tostare varia in un range di 50-60 grammi.
·       Una volta terminata la fase di riscaldamento del tostino è possibile inserire manualmente i chicchi nella camera di tostatura. La APP in questo caso segnala all’utilizzatore il momento preciso di inserimento dei chicchi.
·       Il processo di tostatura viene controllato dall’utente con due parametri sul grafico della APP: la curva di temperatura disegnata in rosso espressa in °C che può venire modificata a piacere dall’utente e dalla curva di velocità dell’aria espressa in % che può variare da un minimo di 60% di velocità fino ad un massimo di 100%.
·       Il tostino è dotato di un contenitore di vetro posizionato nella parte inferiore del camino di scarico dei fumi di tostatura che durante la tostatura svolge la funzione di raccoglitore delle pellicole che si staccano dai chicchi durante la cottura.
·       Il contenitore di vetro, una volta terminata la tostatura, viene svuotato dalle pellicole e usato per raccogliere  i chicchi tostati fatti fuoriuscire dalla camera di tostatura con un forte flusso di aria azionando manualmente l’interruttore sul pannello frontale del tostino.
·      Il processo di tostatura in Ikawa Pro è suddiviso in tre fasi contraddistinte da 4 colori differenti nella barra di stato superiore della APP:
·       colore verde: il tostino è pronto per la fase di riscaldamento prima della tostatura, la curva di tostatura è stata correttamente salvata e caricata nella sua memoria interna attraverso la APP.
·       Colore rosso: la fase di riscaldamento è in corso. Quando la barra di stato rossa inizia a lampeggiare significa che la temperatura d’inizio tostatura è stata raggiunta e che è possibile l’inserimento dei chicchi verdi.
·       Colore giallo: è in corso il processo di tostatura durante il quale la curva reale di temperatura rilevata dalla sonda di temperatura viene disegnata sullo schermo. In questa fare il firmware del tostino lavorerà con un algoritmo PID al fine di sovrapporre la curva gialla di tostatura con quella rossa preimpostata.
·       Colore azzurro: è in corso la fase di raffreddamento del caffè.
Terminata la tostatura la APP offre la possibilità di salvare la curva di tostatura aggiungendo le note necessarie per l’identificazione del campione di caffè tostato, ovvero il nome del caffè, lavorazione, numero identificativo del campione e una fotografia da scattare con la fotocamera dello smartphone. Il pulsante “share” della APP permette di condividere i parametri della curva di tostatura e i dati della tostatura appena terminata via email, messaggio SMS, Whatsapp, social networks, ecc.
E’ di recente implementazione anche l’integrazione di Ikawa Pro con la piattaforma di gestione della torrefazione Cropster. Cropster è un sistema di gestione della torrefazione che permette di gestire in modo efficace ed efficiente il CQ in fase di acquisto del caffè verde, registrare tutti i dati di tostatura e utilizzarli per il CQ della produzione e offre la possibilità di una programmazione della produzione e gestione del magazzino della materia prima e del prodotto finito. Nell’ambito della funzione di CQ del laboratorio assaggi a supporto dell’ufficio acquisto materia prima Ikawa Pro è in grado di connettersi con l’account Cropster dell’utilizzatore scaricando tutti i dati di tostatura, comprensivi ovviamente delle curve di tostatura e del flusso di aria e le informazioni sul primo crack e sul tempo di sviluppo.

Le caratteristiche tecniche di Ikawa Pro si possono riassumere in un’estrema precisione e replicabilità delle curve di tostatura preimpostate sul tostino, possibilità di tostare qualsiasi grado di tostatura per qualsiasi metodo di preparazione del caffè (cupping, filtro, espresso), estrema maneggevolezza e portabilità, basso consumo di esercizio e possibilità di accedere ad una vasta libreria di curve di tostatura già disegnate da altri utenti. Per chi acquista Ikawa pro non deve sottovalutare la possibilità di condividere con colleghi di lavoro e altri utilizzatori di Ikawa Pro i profili disegnati sul proprio tostino e l’integrazione con la piattaforma web Cropster.

Le principali caratteristiche tecniche di Ikawa Pro:

Alimentazione: 110-130V (50/60 Hz) or 220-240 (50/60 Hz)
Marchio CE (120V and 230V)
Capacità: 60 g (caffè verde) 50 g (caffè tostato). Per tostare quantità maggiori la tostatura può venire replicata.
Consumo elettrico – 1500W (max)
Controllo di temperatura durante il processo di tostatura: Proporzionale, Integrale, Differenziale (PID).
Sonda di temperatura: PT1000 grado A
Ciclone per la raccolta delle pellicole integrato
Motore elettrico: 10,000 ore di funzionamento.
Collegamento tramite Bluetooth 4.0
Tempo di tostatura: 0 - 20 minuti
Sistema operativo: iOS.
Punti di disegno della curva di tostatura: fino a 20 e 10 per la curva di velocità dell’aria.
I profili di tostatura possono venire cambiati o caricati durante il processo.
I dati possono venire esportati via excel o csv files per l’analisi dei dati.
Compatibilità per l’esportazione dei dati con Cropster.
Condivisione dei profili di tostatura: le curve di tostatura possono venire condivise tramite email, messaggi whataspp, twitter, social networks.
Durante la tostatura è possibile marcare il primo e il secondo crack.
-->
DTR - Development Time Ratio: dopo aver marcato l’inizio del primo crack la APP automaticamente calcolerà la % del tempo di sviluppo ovvero il tempo dal primo crack sul tempo totale della tostata visualizzandola sullo schermo.

lunedì 23 aprile 2018

Umami Area Honduras project: finca Rio Colorado

UMAMI AREA HONDURAS “FINCA RIO COLORADO”

Umami Area, associazione dedicata alla formazione al caffè di qualità - www.umamiarea.com, da qualche anno ha stretto un forte legame di collaborazione con la Cooperativa COCAFCAL derivante dall’organizzazione periodica degli Umami Coffee Camp, due settimane di formazione in piantagione affiancate all elezioni del Coffee Skills Program di SCA (Speciality Coffee Association). 


Un gruppo di soci di Umami Area ha acquistato recentemente la piantagione “Finca Rio Colorado” ubicata in Honduras, nella regione di nord ovest di Copán, a Las Capucas e più esattamente al confine con l’area protetta del Parco Nazionale Celaque, riconosciuto patrimonio mondiale dell’Unesco. La piantagione è situata a un’altitudine tra i 1150 e 1250 mslm e comprende un paesaggio variegato principalmente composto da bosco di pini. Il confine della proprietà è segnato nord con il fiume Rio Colorado, mentre a sud con il fiume Aruco. L’estensione della proprietà è di poco superiore ai 45 ettari che sono coltivati con alberi di caffè attualmente che hanno tra i due e i sette anni di vita. Le piante della finca Rio Colorado sono della specie Arabica e di varietà e cultivar differenti: si trovano il Catuai (Red, Yellow e Orange), Catimor cultivar IHCAFE 90 e Lempira. La posizione della piantagione ai piedi della montagna dello Celaque assieme ai due fiumi che costeggiano la proprietà aiuta la terra ad essere un luogo evocato alla produzione di caffè che ad oggi è solamente certificato Rainforest Alliance. E’ già iniziato da qualche mese il processo di trasformazione della piantagione in una finca biologica, prerogativa che non permetterà più l’utilizzo di fertilizzanti, diserbanti e pesticidi chimici. Il ciclo di transizione da piantagione tradizionale a biologica richiede circa tre anni di lavoro durante i quali è d’obbligo seguire le regole della certificazione bio: l’agronomo della cooperativa COCAFCAL responsabile di questa transizione Alex Mendez dichiara:
Finca Rio Colorado è un progetto molto interessante, grazie al passaggio dei due fiumi che permettono di sviluppare qualsiasi progetto di coltivazione facilitando la biodiversità. Inoltre la costruzione del museo interattivo sulla storia della produzione di caffè dove i visitatori potranno vedere l’esposizione dei vari macchinari usati per il processo dai più antichi ai più moderni, contribuirà allo sviluppo del turismo locale generando posti di lavoro.






L’obbiettivo di Umami Area è quello di costituire nell’area di Las Capucas un vero e proprio polo di formazione con la Finca Rio Colorado che ne costituirà il cuore. La piantagione già oggi viene usata dai tecnici della locale cooperativa COCAFCAL quale sede per la formazione degli agronomi e dei piccoli coltivatori locali. Umami Area promuove l’utilizzo di buone pratiche agricole, eco sostenibili, agevola la diversificazione delle varietà usate, migliora la sostenibilità economica e sociale del progetto. Questo progetto sarà la base per la locale cooperativa per la sperimentazione e la ricerca di nuove ed innovative tecniche agricole e sarà il modello di studio e di formazione per i produttori della cooperativa. La locale scuola di formazione Capucas Coffee Accademy affiancherà il progetto della finca Rio Colorado, con il supporto dei trainer Umami Area per elevare lo standard di conoscenza e know-how dei produttori locali. L’accademia offre corsi di formazione sul caffè con la possibilità di conseguire le certificazioni dei moduli del Coffee Diploma System della SCA. La scuola ha anche una fornita biblioteca tecnica di testi sul caffè, sulla loro lavorazione, sulla tostatura e sulla preparazione in tazza liberamente consultabili dai soci della cooperativa per qualsiasi ricerca scientifica. 

lunedì 28 agosto 2017

In Honduras la sesta edizione di Umami Coffee Camo organizzato da Umami Area

Umami Coffee Camp è una dieci giorni di formazione nel campo del caffè che include anche la formazione del Coffee Diploma System di SCA
Agosto 2017 – In Honduras, regione di Copàn, località Las Capucas Umami Area ha organizzato la sesta edizione di Umami Coffee Camp, dieci giorni di formazione nel campo del caffè con lezioni teoriche ed esercizi pratici che coprono tutta la filiera di produzione del caffè. La formazione frontale è affidata ai trainer autorizzati SCA e ai moduli del Coffee Diploma System mentre la formazione in piantagione è organizzata in partnership con la cooperativa COCAFCAL di Las Capucas.
I workshops in piantagione sono affidati al personale di Umami Area Honduras che nella piantagione finca Rio Colorado vengono svolte le attività di coffee nursery, potatura, fertilizzazione e gestione delle malattie, raccolta, spolpatura, lavorazione del caffè con i processi lavato, semi-lavato, naturale e honey.
Ogni giornata è organizzata in modo che ci siano sempre la mattino attività in campo mentre al pomeriggio si prosegue con le lezioni in aula presso la Capucas Coffee Academy, la struttura formativa della cooperativa supportata da SCA e da Umami Area.
La piantagione di caffè finca Rio Colorado è adiacente al parco nazionale dello Celaque, riconosciuto patrimonio universale dell’umanità dall’UNESCO con un’estensione totale di 45 ettari delimitata da due fiumi, rio Colorado e rio Aruco dove i partecipanti potranno anche fare attività di trekking.
Andrej Godina: “il progetto in Honduras nasce quattro anni fa quando partecipai in qualità di docente della Barista & Farmer Academy al talent show che si svolse nelle piantagioni di caffè della cooperativa COCAFCAL, esempio efficiente di cooperativismo e di sostegno di progetti sociali per i produttori membri che ad oggi sono più di 850. Fin dal mio primo viaggio in un paese di origine del caffè mi ha impressionato l’ingiustizia che la filiera di caffè produce a livello di riconoscimento finanziario sulla catena di produzione di valore del caffè lasciando al produttore una porzione di denaro assolutamente iniqua e insufficiente a ripagare i costi, il lavoro e lo sforzo che milioni di piccole aziende familiari fanno in tutto il mondo per la produzione dei chicchi di caffè. Fu così che con alcuni dei primi soci fondatori di Umami Area Italia lanciammo l’idea del progetto Umami Coffee Camp per dare l’opportunità a tutti gli operatori della filiera di potersi formare professionalmente e toccare con mano cosa significa il duto lavoro in piantagione.

Per qualsiasi informazione su come partecipare ai campus in piantagione di caffè è possibile rivolgersi alla segreteria di Umami Area Honduras: info@umamiarea.com









sabato 24 giugno 2017

Torino, Lavazza Innovation Center 26-30 giugno 2017 - Umami Train the Trainers

Dal 26 al 30 giugno 2017, Umami Area organizza una settimana formativa per Coffee Trainers, un evento formativo internazionale sul caffè e gli argomenti del coffee diploma system della SCA



Umami Area, la più importante realtà italiana di calibro internazionale sulla formazione del caffè di qualità, organizza l’appuntamento formativo di cinque giorni sul caffè presso la sede centrale del Training Center Lavazza, una struttura unica nel suo genere, che, grazie a laboratori e attrezzature d’avanguardia, garantisce la possibilità di svolgere una didattica qualificata e specializzata. L’evento è dedicato a docenti, professionisti ed esperti del settore, offrendo loro un percorso di crescita professionale di altissimo profilo. I partecipanti otterranno un attestato di partecipazione a superamento delle prove sensoriali pratiche emesso da Umami Area. Durante l’iniziativa, la formazione per i coffee Trainers sarà incentrata sul modulo “Barista Skills, Sensory Skills, Coffee Roasting” del Coffee Diploma System della SCA, il più completo sistema didattico sul caffè per le diverse esigenze dei professionisti.
17 esperti internazionali del settore, guidati dal caffesperto dr. Andrej Godina, dottore di Ricerca in Scienza, Tecnologia ed Economia nell’Industria del Caffè, proporranno ai partecipanti un percorso di formazione a 360°. Ciascuno per la propria competenza, approfondiranno ogni singolo argomento inerente la preparazione dell’espresso, dal chicco alla tazzina, fornendo tutte le risposte ai quesiti che i professionisti si trovano ad affrontare nello svolgimento del loro lavoro quotidiano.
Il ricco programma si apre lunedì 26 giugno con un approfondimento sulla gestione delle piantagioni, la botanica e l’agricoltura del caffè. In questo contesto si parlerà anche dell’attività della Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus, che dal 2002, in collaborazione con la ONG Rainforest Alliance, porta avanti il progetto di sostenibilità ¡Tierra! con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle comunità caffeicole.
La chimica dell’acqua e la sua influenza sull’espresso, la chimica della tostatura e i cambiamenti chimico/fisici del chicco, una nuova definizione di caffè espresso: saranno questi i temi al centro del campus. Non mancheranno assaggi, analisi sensoriali, approfondimenti sulle materie prime, sugli strumenti di lavoro, sulla tostatura, sulle tecniche di estrazione e la comunicazione a supporto del prodotto.

Gli esperti che interverranno sono:
Nicola Scavo - agronomist, specialized in coffee organic pest and disease control practices
Veronica Rossi and Michele Cannone - Fondazione Lavazza and Tierra projects by Lavazza

Federico Fregnan - Elektra espresso coffee machines

Paolo Dalla Corte - founder and R&D director Dalla Corte espresso coffee machines
Enrico Metti - Sales and marketing director Brita Italy

Carlos Gonzalez - training manager Rancilio espresso coffee machines

Andrea Matarangolo - Authorized SCA Trainer barista trainer senior

Ettore Scagliola - training manager La Marzocco espresso coffee machines

dr. Andrej Godina - PhD Science, Technology and Economy in the coffee Industry
Filippo Mazzoni - training manager La Cimbali espresso coffee machines

Andrea Cremone - Authorized SCA Trainer barista trainer junior

Edy Bieker - QC manager Sandalj Trading Co.

Ilvana Beslagic - training manager Probat-Werke coffee roasters

Marco Cremonese - Authorized SCA Trainer coffee roasting senior expert

Giorgio Mosca - training manager Imf coffee roasters

Ilaria Pitocchi and Alessio Francioni - IT web managers Sesamo Comunicazione Visiva